Artigianato sostenibile con PAPER SMELL

La mia storia di artigianato sostenibile 

Chi è Paper Smell 

In questo articolo ti racconto la mia storia di artigianato sostenibile nata dal più grande sogno che custodisco nel cassetto. Questa idea nasce di un piccolo progetto volto a mostrare quella parte di me più dinamica e creativa.

Ma ora vediamo un po’ chi è veramente Paper Smell…

“Paper smell è l’espressione di Sara, sognatrice di un mondo migliore, più sostenibile per l’ambiente ed eticamente giusto per tutti gli esseri che lo abitano.” 

Che cos’è Paper Smell

Mi piace identificare Paper smell come un vero e proprio studio di progettazione di idee green fatto di carta, filo e tutto ciò che da scarto può rinascere. Ricerco bellezza nei materiali per dar vita a nuovi progetti sostenibili come i miei taccuini che nascono da carta da parati recuperata e tecniche di rilegatura da me ideate.” (Dalla voce ‘About’ del sito www.papersmell.bigcartel.com)

Volevo racchiudere tutto ciò che mi rappresentasse in un unico posto in cui potermi ritrovare ogni volta che ne sentissi il bisogno. È così che nasce la mia, ancora piccola, storia di artigianato sostenibile.

Qual è la filosofia della mia storia di artigianato sostenibile?

Un handmade che ha a cuore prima di tutto la natura e che cerca di rispettarla il più possibile. Troppo spesso diamo per scontato che artigianale significhi, automaticamente, sostenibile e invece non è sempre così. Tutto dipende da che materiali vengono utilizzati per produrre, da dove provengono, come sono stati prodotti, dalle tecniche scelte per la lavorazione e da molti altri dettagli. È davvero importantissimo conoscere i produttori adeguati ogni volta che fai un acquisto, in generale. Solo con l’informazione sarai cosciente dell’impatto di ciò che compri. 

Materiali sostenibili

Realizzare taccuini da materiali di scarto è un qualcosa nato per puro caso. Ho sempre amato sperimentare con materiali di recupero.  Un giorno mi sono ritrovata ad avere a che fare con della carta da parati da buttare via e per darle una nuova vita ho pensato bene di riutilizzarla per creare le copertine di taccuini. Negli anni ho perfezionato la tecnica di rilegatura e cercato modi e materiali sempre più sostenibili per produrli.

La carta che utilizzo all’interno dei miei taccuini, infatti, è una carta di ottima qualità e che vanta di ben due certificazioni ambientali quali Fsc ed Ecolabel. L’azienda che la produce, inoltre, si impegna a rispettare ancor di più le foreste contribuendo con progetti nati in collaborazione con persone locali e volti a promuovere la biodiversità. Il filo delle cuciture è un cotone bianco che acquisto in una piccola merceria della mia città e che viene prodotto in Italia.

Quel è la funzione del prodotto di artigianato sostenibile che produco?

Realizzo taccuini per accogliere storie speciali. Credo nel potere della scrittura e nell’esteticità racchiusa dentro a un foglio bianco candido. Questo diventa dimora per quelle piccole cose che neppure il digitale potrà mai farci rivivere con lo stesso stupore.

Vuoi mettere il ritrovamento di una vecchia foto con un ricordo digitale di una foto? I sensi hanno bisogno di vivere ancora belle esperienze e la carta regala loro quel ché di poetico.

Quando acquisti agende e taccuini hai mai pensato all’impatto ambientale?

Possiamo ancora godere dei benefici e della bellezza della carta.  Ma rimanendo coscienti dell’enorme impatto che causa la brutale deforestazione prodotta dalle aziende che non hanno minimamente a cuore il destino del nostro pianeta. È consigliabile sempre prediligere l’acquisto di prodotti in carta o legno provenienti da fonti gestite in modo responsabile o riciclate e che non sfruttano le risorse naturali. Preferiamo prodotti o prodotti artigianali sostenibili e realizzati con materiali di recupero per dare nuova destinazione d’utilizzo a quello che altrimenti finirebbe al macero e rimarrebbe li per anni e anni.

SE HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO, SONO ANCHE SU INSTAGRAM (@papersmellig) E FACEBOOK (Paper Smell), SE VUOI ACQUISTARE I MIEI TACCUINI E SOSTENERE IL MIO PROGETTO CLICCA QUI

Condividi questo articolo con i tuoi amici:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp
No Comments

Post A Comment